Mostra Fotografica, Mostre

Mostra Fotografica Pasqua in Sicilia 2010

Pasqua in Sicilia. Mostra di foto artistiche sull’evento della Pasqua, di Salvo Sallemi.

Pasqua in Sicilia – Mostra Fotografica di Salvo Sallemi

 

Lunedì-venerdì: ore 9-13 sabato ore 9-11 fino al 9 aprile 2010.
Refettorio piccolo delle Biblioteche Riunite “Civica e A. Ursino Recupero,”
Monastero dei Benedettini di Catania, via Biblioteca, 13.

Mostra Fotografica Pasqua in Sicilia, di Salvo Sallemi, 2010

Orario: da Lunedì a Venerdì : 9.00 – 12.30

Sabato: 9.00 – 11.30

 

 

 

 

 

 

Galleria fotografica

Vedi sul Sito delle Biblioteche – Portale del Comune di Catania

Approfondimenti

Salvo Sallemi, fotografo.Pasqua in Sicilia. Mostra di foto artistiche sull’evento della Pasqua.

Per tutta la settimana antecedente la Pasqua i piccoli centri storici siciliani, con le loro minuscole strade prive di architetture roboanti, diventano teatro delle feste barocche sulla Pasqua, direttamente discendenti dalle feste spagnole, importate dai Gesuiti, venuti in Sicilia dalla Spagna nel settecento, spesso in fuga dalla Santa Inquisizione. Le minuscole strade, in fondo alle quali è ancora, miracolosamente visibile, la campagna, sono percorse da pittoresche processioni cristiane che hanno di paese in paese una connotazione diversa.

Naturalmente le rappresentazioni tragiche del Cristo Morto recato in processione, dipingono di tristezza i volti degli astanti, assumendo così la caratteristica di una vera rappresentazione teatrale.
Tutto questo e ancora di più ci trasmette con le sue opere il fotografo Salvo Sallemi, in una personale presso la Biblioteca Civica e A. Ursino Recupero o Biblioteca dei Benedettini

Ciascuno dei nostri paesini ha un suo rito da celebrare che, prendendo spunto dalle pagine del Vangelo, esprime la propria devozione in un modo del tutto particolare.
A San Marco D’Alunzio, paesino dei Nebrodi, viene portato in sacra processione lo splendido Crocifisso ligneo di Li Volsi di Tusa. San Fratello, paese della provincia di Messina, è patria della Festa dei Giudei. In questa colonia longobarda fondata mille anni fa da Ruggero I il Normanno, la cerimonia dura tre giorni, dal mercoledì al venerdì Santo. I Giudei, rappresentati dagli abitanti del luogo, con maschere colorate e vesti arabescate, attraversano le vie del centro animandole con strani spettacoli di danza al suono delle trombe.

I riti della settimana Santa di Enna risultano particolarmente suggestivi: una lunghissima schiera di personaggi ordinati e perfettamente silenziosi percorrono le via pricipale. L’assoluto silenzio è il protagonista al seguito del Cristo morto. Il mercoledi le Confraternite, di soli uomini, portano in spalla in processione i simulacri del Cristo e dell’Addolorata abbelliti dai doni dei fedeli. Il giovedì Santo oltre duemila frati incappucciati accompagnano con ceri e torce le statue del Cristo morto e dell’Addolorata in processione fino a tarda notte. Il venerdì Santo i confratelli nel Duomo dove sono stati riposti i due simulacri partono per un’altra processione che durerà fino a notte fonda,in un silenzio impressionante, per poi rientrare nel Duomo. Infine l’ultima celebrazione, quella della “Paci”, ovvero l’incontro tra la Madonna ed il Figlio Risorto, evento che attua la scomparsa del dolore e l’arrivo della festa. Le due statue, portate nel Duomo, ivi resteranno per una settimana.

Tutta l’anima dei siciliani, i colori della Primavera in arrivo nei cieli dell’isola al momento della Pasqua, e persino gli odori , dei fiori, dei dolci tipici, della cera, sembrano rivivere nelle immagini che l’abile reporter ha scovato, spesso da postazioni impossibili, nella nostra terra. I volti tragici e trepidanti delle donne in attesa del Cristo sembrano rimanere sospesi, i visetti stupiti dei bambini, improvvisamente calati in una trealtà tragica a loro estranea , sono non solo una sequela di immagine straordinarie, ma un vero e proprio racconto. Le immagini sono parole.


Salvo Sallemi
Salvo Sallemi

51 anni,catanese,di professione tecnico elettronico,si dedica alla fotografia dal 2007 quando comprò la sua prima reflex Canon.
Nello stesso anno entra a far parte dell’ACAF,diventandone socio ordinario e allestitore di mostre fotografiche.
Si dedica alle feste religiose seguendo un percorso fotoamatoriale.
Partecipa a numerose mostre fotografiche collettive,inoltre collabora alla produzione di un libro
fotografico sulla città di Catania dal titolo “U iancu e u nìuru”.
Nel 2014 partecipa ad un progetto fotografico sulla Ferrovia Circumetnea.
Principali mostre fotografiche personali:

  • Nel 2010 mostra fotografica “Pasqua in Sicilia”al Monastero dei Benedettini.
  • Nel 2011-2012-2013-2014-2015 mostra fotografica “Sant’Agata al Monastero dei Benedettini”.
  • Nel 2012 mostra fotografica”Cento Pasque di Sicilia”alla vecchia dogana di Catania.

ACAF – Associazione Catanese Amatori Fotografia

A.C.A.F. – Chi siamo:

Il 27 Marzo del 1986  alcuni amatori della fotografia spinti da questa passione fondarono l’A.C.A.F.
Associazione Catanese Amatori della Fotografia .Il gruppo si è subito distinto per una grande vivacità ed un’ interpretazione dell’arte fotografica aperta al dialogo e al confronto, in riconoscimento per l’impegno profuso nel divulgare l’arte fotografica riceve  l’onoreficenze  dalla FIAF e dall’ANAF.  .In questi 24 anni di attività ci siamo dedicati  anche al sociale con incontri di vario genere: numerose sono state le manifestazioni organizzate,  con presenze di pubblico numerosissimo. Ultima in ordine di tempo, la 14°  Rassegna di audiovisivi Fotografici svoltasi allo Sheraton Hotel  , l’8 dicembre scorso, con l’assegnazione  del 7° premio Foto arte Sicilia, che quest’anno abbiamo avuto l’onore e il piacere di consegnare al famoso fotografo Siciliano Melo Minnella. Nelle altre 6 edizioni del premio  fotoArte Sicilia  sono stati premiati : Giuseppe Leone, Carmelo Bongiorno, Enzo Sellerio, Carmelo Nicosia ;Ferdinando Scianna;Letizzia Battaglia;
Abbiamo organizzato 4 concorsi Nazionali presso la camera di Commercio e  5 concorsi nazionali inseriti nella  settimana dedicata alla Fotografia all’interno della rassegna “Terrazza in Via Crociferi” con altrettanto edizioni della rassegna per diaporami, tre concorsi internazionali ON line con tema “I DIRITTI DELL’UOMO”in quanto l’A.C.A.F. da tempo si occupa di divulgare con l’utilizzo del mezzo fotografico le tematiche dei diritti umani,  e dato il momento storico cui stiamo assistendo di valori civili che si perdono, ci sembra un’ importante e doveroso impegno.
L’ultima iniziativa in ordine di tempo , è stato il recentissimo concorso organizzato insieme all’assessorato alla cultura di Catania sul tema della Festa di SAgata, il 2° concorso che ha permesso di vedere la festa attraverso gli occhi dei numerosissimi cittadini che hanno voluto aderire all’iniziativa, inviando quasi 500 foto.
L’A.C.A.F. che in questi anni ha saputo valorizzare l’attività di tanti soci alcuni dei quali diventati anche dei professionisti risulta tra le associazioni fotografiche più attive e sicuramente di prestigio, la  sede di via Pola il martedì sera è diventata meta di  presenze altamente qualificate durante l’attività sociale,
Il gruppo unito ancora da un clima di profonda amicizia e produttiva collaborazione è composto dal presidente storico Cosimo Di Guardo,
Sul nostro sito  http://www.acaf.it/  si possono trovare tutte le notizie riguardanti le attività e i programmi  dell’associazione, nonché una ricca galleria fotografica di tutti soci e degli utenti del sito.
Altresì ci  preme sottolineare la totale attività non commerciale e senza scopo di lucro dell’associazione, costituita da volontariato,gli aiuti economici per realizzare  tutte le nostre attività arrivano da privati amici e concittadini, rarissimamente da enti pubblici (scelta fatta per non avere vincoli) alla sola  pretesa di avere  in cambio delle manifestazioni “vere” e di interesse sociale.l’associazione si pregia di avere come soci onorari il critico fotografico avv.Pippo Pappalardo ,Il grande maestro Giuseppe Leone, il noto fotografo Carmelo Bongiorno e Il preside dell’accademia di belle arti di Catania  Carmelo Nicosia.
Il  motto da sempre che ci contraddistingue è: ” chi ama la fotografia è il benvenuto all’a.c.a.f.


Approfondimenti

Contatti

Catania, Biblioteche Riunite Civica e A. Ursino Recupero,
Via Biblioteca 13, Monastero dei Benedettini.
e-mail: info@bibliotecheriunitecivicaeursinorecupero-catania.it;  tel 095316883

Orari

9.00 – 13.00 da lunedì a venerdì
9.00 – 11.30 sabato

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*