Eventi Culturali

Presentazione Libro di Tony Zermo: “Catania c’era una volta”

Tony Zermo (Catania, 1931), studi di Giurisprudenza, è entrato alla Sicilia a 20 anni nel settore dello Sport assieme a Candido Cannavò.

Nel 1963 lascia lo Sport e diventa inviato speciale: primo servizio la strage del Vajont. Zermo è uno dei pochissimi giornalisti italiani, forse l’unico, ad essersi occupato dei tre più grandi terremoti del dopoguerra: Belice 1968, Friuli 1976 e Irpinia 1980.

Ha seguito per mezzo secolo i grandi eventi del nostro Paese: dalle Brigate rosse alle stragi di mafia e ha raccontato, come inviato, anche l’assedio di Sarajevo e la Guerra del Golfo del 1991.

Non è mai mancato sui grandi fatti di mafia e ha seguito per un anno e mezzo a Palermo il maxiprocesso all’Ucciardone contro il vertice di Cosa Nostra istruito da Falcone e Borsellino.

E’ stato anche presente in cinque mondiali di calcio: Inghilterra 1966 , Spagna 1982, Italia 1990, Usa 1994 e Francia 1998.

Tra i giornalisti siciliani più conosciuti, Tony Zermo ha condotto e conduce tuttora una lunga campagna a favore del Ponte sullo Stretto di Messina, nella convinzione che sia un’opera epocale capace di trasformare il volto della Sicilia.

Nel 1971 ha scritto un libro dal titolo “Il mostro di Marsala”, ed. Flaccovio.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*